Tu sei qui
Gli sport

Surfing - The Bajan Surfing Invasion di Alan Burke

Surfing - The Bajan Surfing Invasion di Alan Burke
GEN 31, 2017 @ 19.45

Adattato dalla rivista Sporting Barbados - http://www.sportingbarbados.com/

Barbados ha prodotto molti surfisti di livello mondiale nel corso degli anni. Ci sono più surfisti Barbados nella Premier World Surf League (WSL) Qualifying Series (QS) che mai hanno guadagnato tranquillamente il soprannome "The Bajan Invasion" dai commentatori e dai surfisti allo stesso modo.

Navigando come lo conosciamo, mentre stavamo cavalcando un'onda sulla tavola da surf "Modern" iniziammo a Barbados nei primi anni '60.

Le tavole da surf di quest'epoca erano state disegnate dai surfisti locali e costruite in materiale di compensato vuoto con un peso superiore a 50 libbre! I guinzagli (detti anche Shock Cords) dovevano ancora essere inventati, il che comporta numerose lunghe nuotate sulla spiaggia per recuperare le tavole danneggiate dalla scogliera / rocce. Lo sport ha fatto molta strada da allora con l'introduzione di pannelli in fibra di vetro e il miglioramento dell'aspetto competitivo dalla fine degli anni '60 e anche la crescita di molte scuole di surf. Il surf si è evoluto da un'immagine passatempo / hobby / da spiaggia a uno sport professionistico stimabile con oltre 23 milioni di navigatori attivi in ​​oltre 100 paesi in tutto il mondo e ora sarà incluso nei Giochi Olimpici di Tokyo del 2020.

Lo sport del surf è un'industria multi miliardaria. I governi di tutto il mondo sono diventati gli sponsor principali di questi eventi di surf Premier Pro nel tentativo di sfruttare l'industria del turismo del surf in rapida crescita. Oltre all'afflusso di surfisti competitivi, amici, parenti e sostenitori della nostra isola, questi eventi attirano enormi spettatori tramite webcast LIVE, copertura nei vari media di surf e post sui social media oltre ai post degli stessi atleti professionisti, molti dei quali avere una base formidabile di seguaci. Credo che la direzione dovrebbe essere quella di ospitare questi eventi di élite principalmente per attirare visitatori sulle nostre coste e offrire ai nostri atleti locali l'opportunità di mostrare i loro talenti e guadagnare punti preziosi per migliorare il loro status nelle loro carriere professionali e nelle classifiche mondiali che alla fine beneficiano Paese.

I ricercatori dell'economo dell'Università di Oxford, Thomas McGregor e Samuel Wills, hanno completato studi recenti che hanno dimostrato che onde di alta qualità generano un'attività economica del valore di circa 50 miliardi di dollari all'anno a circa 20 miliardi di dollari l'anno per ogni regione con surf di qualità nelle vicinanze che produce costantemente onde buone. Barbados, la nostra isola, cade bene sotto questo demografico.

Sporting Barbados celebra 20 anni nella produzione di una rivista sportiva di alta qualità e ha promosso il surf costantemente negli anni. Prima del 1994, l'evento annuale Soup Bowl a Bathsheba era un evento locale del campionato nazionale e della Coppa caraibica, che si è poi evoluto fino al livello Pro surf. Nel 2007 il marchio globale di abbigliamento e calzature REEF ha firmato un contratto di tre anni con la Barbados Surfing Association per sponsorizzare l'Independence Pro annuale che è stata una spinta formidabile. Anche se la Sprite Caribbean Cup del 1991 ha avuto una folla da record, questo ha dato il via ad un decennio di performance pro surf ad alto livello con un pubblico di spettatori nelle decine di migliaia in questi anni. Si è tenuto, ovviamente, in uno dei migliori spot di surf del mondo, Soup Bowl in Bathsheba. Undici volte campione del mondo e uno dei più grandi atleti di tutti i tempi Kelly Slater (vincitore dell'evento nel 2001) ha elencato la nostra ondata nella sua biografia Auto come la sua quarta ondata preferita su questo pianeta. Questo parla dei volumi di cui tutti noi baiani possiamo essere fieri.

Il Soup Bowl Barbados Pro è diventato uno dei preferiti per gli aspiranti surfisti professionisti provenienti da ogni angolo del mondo, soprattutto grazie alla gente amichevole, all'atmosfera rilassata, all'ambiente scenico e naturalmente allo straordinario surf che è fondamentalmente garantito durante la loro visita.

Barbados ha prodotto molti surfisti di livello mondiale nel corso degli anni. Ci sono più surfisti Barbados nella Premier World Surf League (WSL) Qualifying Series (QS) che mai hanno guadagnato tranquillamente il soprannome "The Bajan Invasion" di commentatori e surfisti con Josh Burke e Chelsea Tuach che guidano la carica, qualificati Tuach per il WSL World Championship Women's tour per l'anno 2016, mentre Burke nel suo primo anno intero sul WSL QS Men's tour è già qualificato per gli eventi QS 6000. Altre speranze di invasione sono Chelsea Roett (WSL QS Women's), Bruce Mackie, Dane Mackie, Che Allan, Jacob Burke e Zander Venezia che gareggiano rispettivamente nei QS Men's & WSL Juniors.

Il futuro del surf è molto brillante, insieme al successo che stiamo ottenendo attualmente dai nostri surfisti in tour e la Barbados Surfing Association sta lavorando continuamente per spingere questo straordinario sport. Questo vibrante organo di governo per il surf a Barbados si concentra sulla fornitura di opportunità per i nostri preadolescenti emergenti ospitando una serie di eventi locali noti come Surfer Of The Year (SOTY) e l'annuale WSL JR Men's & JR. Gli eventi delle donne negli ultimi anni oltre a prendere squadre Junior complete ogni anno per rappresentare Barbados ai Campionati mondiali di surf della International Surfing Association (ISA).

Il surf ha un enorme potenziale per attirare migliaia di persone sulle nostre coste e i nostri giovani surfisti stanno facendo del loro meglio per portare il marchio Barbados là fuori! Il futuro sembra davvero luminoso!

Il Soup Bowl Barbados Pro è diventato uno dei preferiti per gli aspiranti surfisti professionisti provenienti da ogni angolo del mondo, soprattutto grazie alla gente amichevole, all'atmosfera rilassata, all'ambiente scenico e naturalmente allo straordinario surf che è fondamentalmente garantito durante la loro visita.

 

     
Vicino