Ti trovi qui
Sport

UN GIORNO INDIMENTICABILE SUL FAIRWAY

UN GIORNO INDIMENTICABILE SUL FAIRWAY
SET 06,2016 @ 15.19

Gli appassionati di golf viaggiano in tutto il mondo per dedicarsi al loro sport preferito, ma anche i turisti che amano questo gioco colgono volentieri l’opportunità di unire una splendida vacanza a un’emozionante esperienza sul campo. Con i suoi magnifici paesaggi naturali, il suo ricco patrimonio storico e culturale e con i suoi numerosi campi da golf, Barbados è in grado di soddisfare pienamente ambedue queste categorie di viaggiatori. Nota come una delle mete preferite dei VIP di tutto il mondo, Barbados dispone di quattro prestigiosi campi da golf, il cui accesso è inevitabilmente piuttosto costoso, allo stesso modo in cui lo sono i suoi alberghi e ristoranti più esclusivi. Il bello di quest’isola è però che, nello stesso tempo, si può confortevolmente soggiornare, cenare e giocare a golf anche a costi molto più contenuti e alla portata di gran parte dei viaggiatori. Ovviamente, i quattro migliori campi da golf hanno caratteristiche nettamente superiori agli altri, sia per l’eccezionale esperienza di gioco che offrono, sia per le magnifiche location in cui sono immersi. Come sempre poi, i campi da golf hanno caratteristiche diverse l’uno dall’altro, ed elementi come come il magnifico scenario naturale, il design di alta qualità, i fairway immacolati, i green veloci e difficili, le raffinate club house, i negozi specializzati molto forniti, il livello delle lezioni di golf, i cart moderni e il personale cordiale ed efficiente sono tutti fattori che quando si gioca a golf fanno certamente la differenza. Inoltre, se è vero che si può giocare a golf ovunque e indipendentemente dal proprio livello di preparazione, molti golfisti hanno delle preferenze personali che li aiutano a decidere quali sono i campi più adatti a loro. Per fare un esempio, e indipendentemente dai costi, i giocatori più anziani e inevitabilmente con una minore riserva di energia, potrebbero scartare i campi con buche più lunghe e più impegnative, scegliendo invece percorsi più corti e piani, che nel loro caso sono decisamente più piacevoli e rilassanti. In generale si può sicuramente affermare che i quattro campi principali della costa occidentale rappresentano delle ottime sfide per il golfista di ogni livello, mentre in occasione delle competizioni offrono un’esperienza di gioco veramente entusiasmante. Il Barbados Golf Club, situato in un parco sulla costa meridionale, nelle vicinanze dell'aeroporto, presenta delle caratteristiche abbastanza particolari. Infatti offre un campo del tipo “links” piano ma piuttosto difficile, mentre lo stretto percorso da 9 buche di Rockley, più vicino a Bridgetown, è una sorta di versione ridotta del campo precedente e si distende tra torreggianti alberi di mogano e un ampio complesso residenziale.

ll prestigioso golf club di Apes Hill è il campo più recente dell’isola e si può a tutti gli effetti considerare un autentico gioiello. Situato nella prestigiosa area residenziale di St. James, offre, nel punto più alto, una vista mozzafiato sia sulla costa orientale che quella occidentale dell’isola e le buche 12, 13 e 14 si giocano in uno degli scenari naturali più spettacolari dei Caraibi, mentre il design del campo sfrutta al meglio il terreno naturale. La famosa buca 16, attraverso un laghetto, sembra celare delle difficoltà scoraggianti, ma il green di grandi dimensioni compensa agevolando i tiri di sicurezza. Apes Hill continua ad ampliare la sua offerta con una nuova club house in fase di costruzione e con pacchetti di affitto delle ville del complesso comprensivi di un ricco programma sportivo che prevede, oltre al golf, il polo e il tennis.

Per oltre 40 anni Sandy Lane Golf Club è stato la vera mecca dei golfisti “ricchi e famosi” provenienti da tutto il mondo. La situazione è cambiata con la demolizione e la conseguente ricostruzione del vecchio hotel nel 2001, quando il noto designer di campi da golf Tom Fazio ha progettato due nuovi percorsi. Il campo The Old Nine è stato mantenuto e rimane uno dei preferiti dai frequentatori di lunga data, ma ora si può giocare anche sul Country Club e sul fantastico Green Monkey Course. La nuova magnifica club house, con una vista panoramica sulla costa occidentale, ha ampliato i suoi servizi con un ristorante, un pro shop e spogliatoi di altissimo livello.

Il Sandy Lane Resort offre un’esperienza veramente completa agli appassionata di golf grazie ai tre campi superbi, alle lezioni di golf di altissimo livello professionale, a varie strutture per l’allenamento, ai campi pratica e a una squisita ospitalità. Il Country Club è il più utilizzato dei tre campi e il suo percorso serpeggia tra dolci colline, laghi artificiali e parchi. Nove buche sono state ereditate dal campo originale e regala partite avvincenti, soprattutto quando il vento soffia sul terreno più esposto ed elevato. Il campo Green Monkey, uno dei progetti di Tom Fazio ricavato nelle cave di calcare, vanta una location particolarmente suggestiva attorno a un idilliaco laghetto. La buca 16, la buca simbolo par 3, è particolarmente affascinante: il primo tiro, in discesa, porta nella cava con il lago sullo sfondo, mentre più avanti c’è un bunker con un’isoletta a forma di scimmia, pronto a risucchiare le palline vaganti. Il Green Monkey è riservato agli ospiti dell’hotel, uno dei più esclusivi della zona. Il privilegio di giocare in questo campo ha inevitabilmente un suo costo, sicuramente proibitivo per molti appassionati e pari a 400 dollari USA.

L’Old Nine è un tracciato ormai ampiamente collaudato che si snoda all’interno del complesso immobiliare di Sandy Lane, dove sorgono alcune delle proprietà più lussuose dell'isola. Il campo è stato curato con grande attenzione e i suoi fairway fiancheggiati da alberi torreggianti contribuiscono al suo fascino e a rendere il gioco particolarmente appassionante. Per affrontare la buca 8 par 3, la buca simbolo del campo, dal tee box elevato basta un wedge per la maggior parte dei giocatori, mentre la tortuosa buca 9 è un par 5 corto, ma la pallina può facilmente finire fuori limite.

Nel 2006 i tedeschi Bernard Langer e Marcel Siem vinsero il Campionato mondiale di golf proprio sul campo del Country Club e due anni prima Tiger ed Elen Woods l’avevano usato come sfondo per scambiarsi le promessa del loro sfortunato matrimonio, ma del resto molte personalità del mondo dello sport e dello spettacolo sono frequentatori abituali della celeberrima club house in ogni periodo dell’anno.

Il Royal Westmoreland è situato sulle dolci colline che discendono verso la costa occidentale. Robert Trent Jones Jnr ha progettato il campo all'interno di questa spettacolare tenuta residenziale caratterizzata da splendide ville caraibiche e case a schiera, alcune appartenenti a celebri sportivi come l'ex campione del Masters Ian Woosnam. Un sistema di drenaggio all’avanguardia, un terreno curato nei minimi particolari e una superba club house fanno di Westmoreland una meta golfistica di risonanza mondiale. L’originale design del campo è stato splendidamente realizzato, sfruttando al massimo l’incantevole ambiente naturale che comprende canaloni, pareti rocciose e laghi. Quattro buche par 3, molto diverse tra loro ma egualmente impegnative, sono le grandi favorite di questo campo, dove Tom Lehman riuscì a sconfiggere Nick Faldo in un Challenge Match davvero speciale.

Il Royal Westmoreland è un circolo privato che prevede orari di gioco molto limitati per i visitatori, ma, se si esclude il periodo natalizio, è possibile giocare in alcuni orari a un prezzo ragionevole. È uno di quei campi che non deludono mai e si può giocare in maniera diversa a seconda del livello di difficoltà prescelto e della presenza del vento.

Lungo la costa meridionale, il Barbados Golf Club e il Rockley Golf Club offrono entrambi ottimi pacchetti di golf a prezzi ragionevoli su campi che, pur non potendo competere con i resort golfistici più esclusivi, offrono un ambiente vivace e richiamano numerosi giocatori del posto.

Il Barbados Golf Club era stato rilanciato 15 anni fa dall’ex giocatore professionista irlandese Roddy Carr ed è ora diventato un punto di riferimento e un centro per la formazione e lo sviluppo di giovani talenti. In questo campo con links da 18 buche immerso in un parco, Carr ha sfruttato al massimo il vecchio design migliorandolo in alcuni punti: offre quindi un gioco abbastanza impegnativo su un’area relativamente pianeggiante con un vento costante che soffia verso la club house. La lunga buca 5 par 5 contro vento è molto impegnativa, ma le altre quattro buche par 5 offrono buone opportunità di realizzare dei birdie. La buca 16 par 3, attraverso un laghetto verso lo stretto green, è difficile da affrontare controvento, mentre la 18 è una buca decisiva per le partite, dove chi gioca in modo tattico dovrebbe riuscire a realizzare un par, mentre i golfisti che osano di più sono talvolta premiati con un birdie o addirittura un eagle.

Il Barbados Golf Club dispone di una vivace club house e di un driving range con validi istruttori di golf impegnati ad affinare e sviluppare le capacità di giocatori di tutte le età.

Il Rockley Golf Club è situato vicino alla South Coast Road ed è un'oasi paradisiaca immersa in un complesso residenziale formato da 400 unità abitative. Il campo si sviluppa tra le case e nel terreno circostante il complesso, all’ombra di maestosi alberi di mogano e di piante fiorite. Il percorso di Rockley è stretto, piano e impegnativo, ma ideale per i golfsti di una certa età, per le donne e per i giocatori meno esperti perché non è necessario colpire la pallina con molta forza per raggiungere la buca. Il segreto per giocare bene a Rockley consiste nel gestire bene il campo e tenere la palla in gioco, dal momento che ogni buca ha un fuori limite. I punti di forza di Rockley sono la sua 19a buca e l’atmosfera allegra e cameratesca della club house. Rockley è organizzato in modo tradizionale, con i capitani del circolo, i comitati di gestione e una gara sponsorizzata ogni settimana. Le donne gareggiano contro gli uomini e i visitatori sono ammessi a giocare purché possano dimostrare il loro handicap ufficiale del circolo di appartenenza. Le premiazioni avvengono dopo ogni gara e i festeggiamenti continuano a lungo nel Birdies on the Green Restaurant con ottima musica, una buona cucina e una piacevole compagnia. Anche se in fatto di servizi e infrastrutture non può competere con altri campi, Rockley ha una sua tradzione e nei mesi invernali vanta numerosi soci d’oltremare che vengono affettuosamente chiamati Snowbirds, vale a dire uccelli migratori”.

Nel corso dell’anno a Barbados si tengono molti tornei golfistici importanti. Il torneo Sir Garfield Sobers Invitational è uno dei più popolari della regione e attrae centinaia di giocatori stranieri. Giocato su diversi campi, ha un costo di iscrizione molto economico. Il segreto per giocare a golf a Barbados senza spendere cifre astronomiche sta proprio in questo: è sempre possibile risparmiare scegliendo non solo un campo meno costoso, ma anche un periodo dell’anno meno caro o un orario in cui si applicano tariffe competitive. Nulla è economico in assoluto, ma si possono comunque trovare agevolmente occasioni di gioco abbordabili e con un buon rapporto qualità prezzo.

     
Chiudi