Ti trovi qui
Scopri di più

CINQUE AFFASCINANTI MISTERI DA SCOPRIRE A BARBADOS

CINQUE AFFASCINANTI MISTERI DA SCOPRIRE A BARBADOS
MAR 02, 2016 @ 07.49

Con la sua ricchezza di tesori storici e naturali, Barbados sa stimolare e soddisfare anche le menti più curiose. Abbonda di luoghi isoliti in cui gli splendidi panorami si fondono con un pizzico di mistero e incoraggiano quella vena romantica che alberga in ciascuno. Ogni angolo dell'isola offre l’opportunità di fare eccitanti scoperte, di conoscere curiose leggende e di imbattersi in affascinanti misteri. A Barbados c’è sempre qualcosa in grado di eccitare la fantasia e di affascinare in egual misura gli appassionati di storia e di geografia e i cacciatori di fantasmi! Chi non ci crede venga a verificarlo di persona!

Ecco 5 affascinanti misteri di Barbados:

La cripta dei Chase

Inquietante e affascinante, la Cripta dei Chase situata nella parrocchia meridionale di Christ Church era il luogo di sepoltura della famiglia Chase. Teoricamente avrebbero dovuto riposare in eterno, ma non tutti erano convinti che i suoi occupanti stessero effettivamente riposando e la loro storia appartiene da secoli al folclore di Barbados. Nella tomba erano state poste delle bare di piombo che, secondo la leggenda, iniziarono a spostarsi al suo interno. Si dice che nel 1833, quando la cripta venne aperta per seppellirvi un membro della famiglia, le bare già presenti al suo interno erano state ritrovate misteriosamente e inesplicabilmente spostate e alcune addirittura rovesciate. Ad ogni occasione le bare venivano sempre risistemate correttamente e l’entrata doverosamente sigillata, ma si diceva che, ogni qualvolta la cripta veniva riaperta, le bare venivano ritrovate sparse alla rinfusa, senza alcun indizio che potesse far presupporre un intervento umano. Anche se la cripta è ormai da tempo abbandonata e le bare sono state trasferite altrove, il fenomeno non ha mai trovato una credibile spiegazione scientifica. Non si saprà mai se le bare si fossero mosse o avessero persino danzato al ritmo dei loro tamburi ultraterreni, ma è comunque divertente fantasticarci sopra.

Gravità a Cherry Tree Hill

Noto per la sua vista mozzafiato sullo Scotland District nella parrocchia orientale di St. Andrew, Cherry Tree Hill è una meta obbligata durante una vacanza a Barbados. Situata a circa 300 metri sul livello del mare, non si trova solo in una splendida posizione, da cui si può ammirare una magnifica campagna, ma è anche al centro di un mistero che sembra contraddire la legge di gravità. Infatti, i veicoli non si comportano come dovrebbero. Chi ha mai sentito di una macchina parcheggiata che scivola... in salita? Beh, questo è esattamente ciò che accade su Cherry Tree Hill. Come è possibile? Ci sono forse invisibili mani spettrali che spingono verso la vetta i veicoli fermi? È un'illusione ottica o solo uno dei tanti misteri che non trovano spiegazioni plausibili?

Garrison Tunnel

Cosa c'è di più emozionante e misterioso di una storia di loschi traffici ammantati di mistero, con “omicidi, esecuzioni, delitti e punizioni” all’ordine del giorno? Scoperti quasi per caso, durante il restauro della George Washington House, la residenza temporanea del presidente degli Stati Uniti George Washington in occasione del suo unico viaggio oltre i confini degli Stati Uniti, i tunnel sotto il presidio militare risalgono a circa 200 anni fa. Questa rete di gallerie sotterranee si sviluppa per oltre 3 chilometri e scorre a una profondità variabile tra 3,5 a 5,2 metri sotto la Garrison Area, una zona dichiarata Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Se questi tunnel venivano utilizzati soprattutto per il drenaggio e per facilitare il movimento dei soldati intorno a quest’area militare, sono anche tragicamente legati agli orrori della tratta degli schiavi, quando consentivano di smaltire segretamente i cadaveri che venivano scaricati poi in mare aperto. Chi ha una particolare passione per il macabro, ha trovato il luogo che fa per lui.

Il cannone HARP

Chi sa quali segreti si nascondono nella carcassa arrugginita del cannone HARP o che cosa si sarebbe potuto realizzare nello sviluppo delle ricerche spaziali a Barbados? Il cannone HARP era infatti stato progettato per il lancio satellitare. HARP è l’acronimo di High Altitude Research Project, vale a dire il Progetto di ricerca sull’alta atmosfera. Venne costruito nel 1961 per iniziativa dei governi americani e canadesi. Progettato dall’ingegnere balistico Gerald Bull, che venne poi assassinato nel 1990 mentre lavorava a un altro progetto per un cannone spaziale per il governo iracheno, il cannone HARP di Barbados era in grado di sparare un oggetto nell’alta atmosfera fino a quote di circa 180 km. Stabilì il record mondiale della gittata nell’atmosfera che non è ancora stato superato. L'identità dell’assassino di Bull rimane, tuttavia, ancora un mistero. Nel 1967 gli Stati Uniti e il Canada cessarono di finanziare il progetto HARP e il cannone venne quindi abbandonato nel suo sito originale di Foul Bay, nella parrocchia sud-orientale di St. Philip, dove si trova ancora oggi a testimonianza di quello che sarebbe potuto accadere. Vedere per credere!

Sam Lord

Sam Lord è un altro mito della storia, della leggenda e del folklore bajan! Bucaniere e canaglia a tutti gli effetti, Samuel Hall Lord, noto come Sam Lord, avrebbe acquisito una grande ricchezza saccheggiando le navi che attirava contro le scogliere corallifere al largo della parrocchia di St. Philip appendendo lanterne tra gli alberi di cocco. I capitani scambiavano le lanterne per le luci del porto di Bridgetown e le loro navi finivano per naufragare tra gli scogli. Secondo la leggenda, il castello di Sam Lord, un tempo residenza del più famoso brigante di Barbados, sarebbe stato edificato con i proventi di questa attività criminale. Tuttavia non è chiaro il numero di naufragi di cui Sam Lord fu effettivamente responsabile. È possibile che alcuni naufragi abbiano avuto cause naturali e ci sono prove dell’assenza di Sam Lord da Barbados in occasione di varie tragedie in mare che pertanto non si possono attribuire a lui. La leggenda narra anche che parte dell’immenso tesoro di Sam Lord sia stato immagazzinato in una prigione e in una rete di tunnel scavati sotto la spiaggia e il castello, ma questo bottino non è mai stato rinvenuto. Il castello, che era ormai ridotto a un rudere, è attualmente in fase di ristrutturazione, ma se i muri potessero parlare avrebbero certamente molte cose da raccontare sul loro famigerato proprietario e sul mistero che lo circonda da secoli.

     
Chiudi