Il popolo Bajan è dotato di una profonda coscienza spirituale

Popolo Bajan

I barbadiani o “bajan”, come amano definirsi, sono diversi dalle altre popolazioni delle isole caraibiche. Dotati di una profonda spiritualità e religiosità, i Bajan sono fedeli a valori e regole tramandati di generazione in generazione, che ne fanno un popolo cortese, premuroso e generoso. Non c’è da stupirsi se quando si incrociano dei passanti si è sommersi da moltissimi “buongiorno”, “buon pomeriggio” e “buonasera”.

L’essenza della cultura Bajan è il piacere di comunicare con gli altri, di discutere delle questioni più svariate, dalla politica mondiale al locale che serve le migliori crocchette di pesce. Gran parte di queste discussioni ha luogo presso le centinaia di rum shop locali, dove si ritrova gente di qualsiasi ceto ed etnia. Anche i visitatori più timidi vengono conquistati dalla personalità prorompente e dall’arguzia del popolo Bajan, su cui forniamo qui alcune informazioni di base.


Popolazione

A seguito del censimento del 2010, la popolazione stimata di Barbados contava 277.821 abitanti. La popolazione registrata tuttavia era pari a soli 226.193 abitanti a causa di un’elevata sottostima (del 18% circa). La popolazione stimata a metà del 2014 contava 286.100 abitanti (scenario di fertilità media della versione 2012 del World Population Prospect).


Gruppi etnici

La popolazione di Barbados è prevalentemente di colore (92,4%) o di razza mista (3,1%).[1] Il 2,7% è di razza caucasica e l’1,3% di ceppo sud-asiatico. Il restante 0,4% della popolazione è originaria dell’Asia Orientale (0,1%) e del Medio Oriente (0,1%).


Lingue

La lingua ufficiale di Barbados è l’inglese, che viene utilizzato per le comunicazioni, per l’amministrazione e per tutti i servizi pubblici dell’isola. Come lingua ufficiale del Paese, l’inglese parlato a Barbados tende ad essere conforme al vocabolario, alla pronuncia, allo spelling e alle convenzioni utilizzate dall’inglese britannico, ma con qualche differenza. Nella vita quotidiana e nelle situazioni informali, la maggioranza dei barbadiani utilizza il una variante regionale dell’inglese, nota come Bajan, che ha un suono decisamente diverso dall’inglese standard utilizzato sull’isola. Il grado di intelligibilità tra il Bajan e l’inglese tradizionale può variare a seconda del livello di creolizzazione del vocabolario e degli idiomi. Una persona di lingua Bajan potrebbe risultare incomprensibile a un anglofono proveniente da un altro Paese. Inoltre il Bajan è influenzato da altri dialetti inglesi caraibici.


Religione

Secondo il censimento del 2010, il 75,6% della popolazione di Barbados è di religione cristiana, il 2,6% professa un’altra religione all’infuori di quella cristiana e il 20,6% non professa alcuna religione.

L’anglicanesimo costituisce il principale gruppo religioso, formato dal 23,9% della popolazione. Questo gruppo è rappresentato dalla Chiesa della Provincia delle Indie Occidentali, all’interno della quale c’è la Diocesi di Barbados. Il movimento pentecostale rappresenta il secondo gruppo per grandezza (19,5%), il terzo è costituito dagli avventisti del settimo giorno, che rappresenta il 5,9% della popolazione, seguito dai metodisti (4,2%).

La chiesa cattolica romana rappresenta il 3,8% della popolazione. Tra gli altri gruppi cristiani figurano i wesleyani (3,4%), i nazareni (3,2%), la Chiesa di Dio (2,4%), i testimoni di Geova (2,0%), i battisti (1,8), i moraviani (1,2%), i Brethren (0,5%), l’Esercito della Salvezza (0,4%) e i mormoni (0,1%). I non cristiani rappresentano una percentuale minima. Lo 0,7% della popolazione è musulmana, gran parte costituita da immigrati o discendenti di immigrati indiani provenienti dallo stato di Gujarat. L’isola ospita tre moschee e un centro islamico. Tra le altri fedi figurano il rastafarianesimo (1,0% della popolazione), introdotto a Barbados nel 1975, la religione induista (0,5%), la religione ebraica (0,05%), il bahaismo (0,04%) e il buddismo.

     
Chiudi